Uscite di freeride nella polvere     Sci Alpinismo alle Lynghen     Gite di sci alpinismo con Fabio Lenti     Corsi Fune 32 ore e utilizzo Dpi di 3° categoria    
HOME
CORSI FUNE
RELAZIONI ARRAMPICATE E ESCURSIONI
FOTO, COMMENTI E FILMATI DEI NOSTRI UTENTI
PARLA CON LA GUIDA - FAQ
CHI SIAMO, SCHEDE DELLE GUIDE
METEO
WEBCAM
RIFUGI
FOTO e FILMATI
LINK
Sasso di Sengg mt 2136
Martedì 5 Agosto 2008

Via Ginsengg
E’ questa una proposta verticale, riservata a arrampicatori un pò speciali che amano scalare in ambienti molto belli e suggestivi, ma isolati e fuori dalla ressa e dai percorsi più gettonati.
Il Sasso di Sengg pur costituendo una cima e una stuttura distinta è la prosecuzione occidentale della più conosciuta della più nota cima del Sasso dei Carbonari.
La via consigliata è l’ultima linea aperta su questa parete, roccia eccezionale per tutto l’itinerario,
ambiente e scalata da sogno.Tra le più valide ed interessanti vie in quota di media difficoltà.
Unico requisito richiesto è la buona padronanza del grado obbligato richiesto e esperienza nell’integrare la chiodatura presente (che resta comunque alpinistica anche se buona).
Via “Ginsengg” mt 300 8 lunghezze
Diff. max 6b obb.6b
Pietro Buzzoni Stefano Canali
17 Giugno 2007 Quota: 1900m Esposizione: Sud Roccia: Calcare eccezionalmente lavorato, buchi, clessidre fessure.
Arrampicata
Molto tecnica mai faticosa verticale nelle prime lunghezze più appoggiata sopra.
Materiale
Friends fino al n.2 – una serie di Nuts –cordini per le numerose clessidre in via.
Discesa
All’uscita della via si sale diritti verso la dorsale erbosa, dove si trovano tracce di sentiero che a sinistra portano alla Bocchetta di Val Cassina: scendendo per il canale, si giunge alla base della parete.
Se si sale anche l’ulimo risalto, dalla sommità si traversa a sinistra e per sentiero attrezzato alla bocchetta di Val Cassina.
In doppia sulla via (attrezzate da S7)
Accesso
Giungendo da Esino Lario- Cainallo (accesso stradale e parcheggio) seguire le indicazioni per il rif. Bietti (1 e 20min.), dal rif bietti seguire le indicazioni per il rif Elisa passo di Val Cassina e ridiscendere l’ omonimo canale (30 minuti);
portarsi alla base della parete e risalire il ripido pascolo basale senza attraversare il canale di Sengg (evidente canalone ghiaioso che separa il Sasso di Sengg dal Sasso dei Carbonari) ma lasciandolo sempre sulla destra.Giunti in prossimità dei primi contrafforti rocciosi della parete, due ometti di sassi indicano sulla sinistra un canaletto erboso che porta su una comoda terrazza (2 ore circa dal Cainallo). La via ha il suo inizio presso una placca triangolare, delimitata sulla sua sinistra da un diedro strapiombante molto evidente (chiodo con cordino).

Autore: Fabio Lenti
ALPINISMO INVERNALE
ARRAMPICATA
CANYONING
CASCATE DI GHIACCIO
FREERIDE
RACCHETTE DA NEVE
SCIALPINISMO
TREKKING
VIAGGI
VIE FERRATE
AREA RISERVATA
Scuola Italiana di Alpinismo Scialpinismo ed Arrampicata
di Lecco Valsassina Orobie - Località  Cantaliberti, Introbio (LC)
Tel. 3356049823 - info@casadelleguide.it
Progetto e sviluppo ML INFORMATICA s.r.l.