Corso 8 ore utilizzo DPI di 3° categoria contro le cadute dall’alto Lunedi’ 9 dicembre

pubblicato in: Corsi DPI e Lavori in Fune | 0

Corso di 8 ore per il conseguimento dell’attesto sull’utilizzo dei DPI di 3 cat. per informazioni: 3356049823 info@fabiolenti.it

Premessa

La Legge 81/08 stabilisce l’obbligo per il datore di lavoro di istruire, formare ed addestrare il lavoratore per le attività che deve svolgere ed in particolare sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale di 3° cat. (dispositivi salvavita)  quando il lavoratore opera in quota dove per “quota” si definiscono i lavori eseguiti al di sopra di m. 2 dal piano stabile con possibiltà di caduta superiori ai 50 cm.

Formatore Fabio Lenti, Guida Alpina da 40 anni, Formatore Lavoro in sospensione per il Collegio Nazionale delle Guide Alpine dal 2007, Tecnico di Elisoccorso basi 118 Como da 32 anni, Milano da 22 anni, Istruttore di Soccorso Alpino da 22 anni.

parte teorica 4 ore

Cenni legislativi in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/08 coordinato D.Lgs. 106/09). Come predisporre un lavoro in esposizione, come eseguire una analisi dei rischi, come valutare i rischi residui. Conoscenza delle linee guida Ispesl. Cosa sono i DPC. Cosa sono i DPI, 1°, 2°, 3° categoria. Perché non buttare il libretto di istruzioni e perché leggerlo.  Obbligo della registrazione dei Dpi di 3° categoria, come registrarli, controllo periodico, scadenze. Cosa è un EN, Elenco dei Dpi di 3° categoria con spiegazioni inerenti: imbracature, caschi, connettori, cordini, assorbitori di energia, funi, para spigoli, retrattili, discensori, bloccanti, anticaduta scorrevoli e di tipo guidato, scale Sol, carrucole. Ancoraggi EN 795 A,B,C,D,E. Come utilizzare gli ancoraggi. Utilizzo palo telescopico. Cosa è il fattore caduta (0,1,2) importanza dell’utilizzo dell’assorbitore di energia e problematiche del tirante d’aria. Elenco tipologie di lavoro in quota con indicazioni specifiche per l’utilizzo dei vari sistemi. Piano d’emergenza e sistemi di evacuazione persona sospesa. Test scritto a tre risposte; 4 ore.

parte pratica 4 ore

Tipologie di imbracature e come si indossano, l’utilizzo dei DPI a seconda della tipologia di lavoro:

Tecnica di salita e discesa su tralicci dove non è presente la linea vita verticale permanente in cavo, con l’ausilio del doppio braccio con connettore a largo ingresso EN 355 e l’utilizzo del cordino di posizionamento EN 358 per poter lavorare a mani libere.

La tecnica di salita e discesa su tralicci ove presente una linea permanente in cavo di acciaio con l’utilizzo dell’anticaduta scorrevole di tipo guidato EN 353.1, EN 353.2.

Tecnica di assicurazione su cestello e piattaforma aerea con tecnica di trattenuta con cordino EN 358 o retrattile in tessuto con assorbitore di energia incorporato EN 360.  

Tecnica di progressione in sicurezza su scale a sfilo o compasso, con l’istallazione dal basso di una linea vita temporanea verticale in fune En 1891 A, con l’utilizzo dell’anticaduta scorrevole di tipo guidato EN 353.2. Utilizzo del sagolino da lancio per istallare una falsa forcella dal basso senza salire e rimozione successiva. Utilizzo del palo telescopico per istallare a monte connettore a largo ingresso EN 362 con linea vita verticale temporanea in corda per utilizzo anticaduta scorrevole di tipo guidato EN 353.2 e rimozione successiva.

Utilizzo ancoraggi portatili En 795 B e posizionamento linea vita temporanea in fettuccia.

Come uscire su un tetto senza linea vita presente, utilizzo controvento En 795 B e linea vita in fune con anticaduta scorrevole.

Tecnica di progressione in sicurezza su falda non superiore ai 30° con l’utilizzo del doppio braccio EN 355 e l’istallazione di una linea vita temporanea verticale in fune En 1891 A con l’utilizzo dell’anticaduta scorrevole di tipo guidato EN 353.2;

Utilizzo Kit di emergenza EN 341 per sollevamento e calata, in caso di operatore rimasto in sospensione per caduta o malore; 4 ore